26/05/2022
LAMB

106 minuti

Genere: Dramma
Regia: Sinéad O'loughlin
Lingua: Italiano

Trama: Lamb, film diretto da Valdimar Jóhannsson, racconta la storia di una coppia, formata da María e Ingvar, che vivono in una remota fattoria immersa nella fredda natura islandese, dove accudiscono il loro gregge e lavorano la terra. i due hanno dovuto affrontare un'esperienza terribile: la nascita di una figlia morta. Un trauma che ha lasciato sul volto di María una perenne espressione triste e ha reso Ingvar ancora più taciturno. Il loro unico conforto è il lavoro, che li impegna così tanto da tenere le loro menti occupate. Un giorno i due rinvengono una neonata nella loro tenuta e non sanno come mai si trovi lì da sola, ma soprattutto perché il suo aspetto sia a metà tra quello di un essere umano e quello di un ovino. Nonostante le sembianze, Maria e Ingvar - desiderosi di avere un figlio e allettati dalla prospettiva di una vita familiare - decidono di tenere la piccola con loro. Non sanno, però, che il loro momento di gioia è destinato a finire e li porterà alla completa distruzione

01/06/2022
MARCEL!

93 minuti

Genere: Dramma
Regia: Jasmine Trinca
Lingua: Italiano

Trama: Marcel!, film diretto da Jasmine Trinca, è la storia di una bambina e di sua madre. La piccola ama incondizionatamente il genitore, che, però, a sua volta nutre lo stesso profondo sentimento per Marcel, il suo cane. Quando la donna, però, smarrisce il suo amato cane, si mette subito alla ricerca di Marcel insieme alla bambina. Nel mentre la madre si riconnette con quella figlia che ha a lungo trascurato e saranno proprio questi momenti trascorsi insieme ad avvicinarle, portandole a conoscersi più a fondo, condividendo dolore e affetto

Con: Alba Rohrwacher, Maayane Conti, Giovanna Ralli, Umberto Orsini, Dario Cantarelli, Valentina Cervi, Valeria Golino, Giuseppe Cederna

06/06/2022
LO CHIAMAVANO TRINITA'

113 minuti

Genere: Azione - Commedia - Western
Regia: Enzo Barboni
Lingua: Italiano

Trama: è un film western? Un film comico? Un western comico? Non esattamente: è un film di Bud Spencer e Terence Hill, che fa genere a sé, anche se all'epoca non si poteva sapere. Meglio: il film che inventa Bud Spencer e Terence Hill come entità singola e indivisibile (poco conta che avessero già recitato assieme in altri tre film, di Giuseppe Colizzi). Dopo i due Trinità, entrambi ottimi, non sarà affatto un problema, per loro e per noi, uscire da questo West senza appigli col reale e spostarsi a piacimento nella giungla amazzonica, alle corse sulla dune buggy, per le strade di Miami con la divisa della polizia. Questo sia detto senza sminuire e. b. Clucher (alias Enzo Barboni), che arriva al primo Trinità con alle spalle un solo film diretto (con scarsa incisività) e una rispettabilissima carriera da direttore della fotografia. Pare che proprio sul set dell'ennesimo spaghetti western violento, paranoico e uguale ad altri cento, Barboni abbia avuto l'illuminazione di provare una via diversa. [. . . ] Ad essere obiettivi, prima di Trinità non c'era stato nulla di simile. Il film che ha rilanciato il western italiano in un momento di stanca, dicono alcuni. Il film che lo ha affossato definitivamente, sostengono altri (compreso Sergio Leone). è un dilemma stimolante, che consegniamo agli storici. Trinità è un film che fa benissimo a meno di un contesto per essere capito e goduto. è un eterno ritorno all'infanzia, dove per stare bene ti bastano i piedi lerci, le battute svelte, le sfuriate che non portano a niente, due belle mormone bionde, una pignatta di fagioli e una vagonata di scazzottate acrobatiche. Facile. Anche se non è poi così facile avere un'infanzia felice. e non è affatto facile trovare un film che quella felicità è in grado di perpetuarla, una generazione dopo l'altra. (andrea Meneghelli)

Con: Terence Hill, Bud Spencer, Steffen Zacharias, Dan Sturkie, Gisela Hahn

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.